LA PASTELLA PER FRITTI

E’ molto utile conoscere la ricetta per una perfetta pastella e quella che segue dà ogni garanzia di buona riuscita. Mettete in una terrina due cucchiai colmi di farina setacciata con un pizzico di sale, sciogliendola con acqua quanta ne occorre per avere una crema non troppo fluida, che lascerete riposare per circa un’ora. Vi unirete allora un tuorlo, mescolando, e infine anche l’albume montato a neve. Del tuorlo potrete anche farne a meno, ma l’albume montato è necessario, per dare alla pasta una particolare leggerezza. I pezzi da friggere vanno avvolti nella pastella e si gettano poi, ben rivestiti da questa, nell’olio bollente. Gli alimenti da friggere devono sempre essere bene asciugati prima di essere infarinati o immersi nella pastella, se si vuole che il fritto riesca croccante, e i pezzi non devono mai essere troppo grossi.

STRENNA NATALIZIA

Una strenna insolita per l’amica in stato interessante è sicuramente, la crema per il viso contro le macchie di gravidanza (serve per prevenire le macchie oltre che a curarle), la lozione idratante per il corpo, la crema antismagliature per il seno, il ventre, le cosce. La crema per le gambe, che elimina la stanchezza e il gonfiore, e decongestiona le vene, è un’emulsione delicatissima, di profumo gradevole e di effetto davvero riposante. Tutti questi cosmetici produrrano  un prezioso  gran sollievo, sul corpo della futura mamma.

FAZZOLETTINI E DISCHETTI IMBEVUTI

Le confezioni di dischetti e di fazzolettini imbevuti di liquido detergente sono comodissimi e pratici per togliere il trucco. Questi prodotti, comodissimi per il viaggio, esistono di vari tipi, a seconda del liquido di cui sono imbevuti. Oltre a quelli detergenti , ce ne sono di tonificanti-rinfrescanti e struccanti. Dello stesso tipo sono i tovagliolini di carta per pulirsi rapidamente le mani e rinfrescarsi d’estate, durante un viaggio.

SAPONE ALLE ALGHE MARINE

Il sapone alle alghe marine non agisce con la rapidità delle creme ma , se convenientemente usato, e se le parti da ridurre non sono di volume eccessivo, offre risultati apprezzabili. Si usa come un qualsiasi sapone, bagnandolo e strofinandolo poi direttamente sulla parte, o su un guanto di spugna o di crine. E’ buona norma adoperarlo senza parsimonia e quando si è ottenuta una schiuma abbondante bisogna attendere, prima di sciacquare, che essa penetri nella zona trattata, perchè solo in tal modo le sostanze contenute nel sapone possono svolgere la loro azione riducente. Sciacquando immediatamente e asportando la schiuma, l’efficacia del sapone verrebbe, infatti, notevolmente ridotta. Questo metodo di applicazione vale per i saponi dimagranti, e anche per quelli rassodanti.

CREMA INGLESE

Istruzioni-Fate bollire mezzo litro di latte, ritiratelo dal fuoco, aggiungetevi un quarto di stecca di vaniglia (o 1 gr. di vaniglia in polvere), coprite e tenete in infusione per circa dieci minuti. Rompete 5 uova e separate i tuorli dall’albume. Con l’aiuto di una spatola o di una frusta, lavorate in un paiolo di rame non stagnato (o in una terrina) i soli tuorli con 100 gr. di zucchero in polvere. Dopo cinque minuti, il composto sarà amalgamato. Versate a poco a poco nel paiolo il latte caldo. Mettete il paiolo sul fuoco e fate cuocere lentamente, senza far bollire, rimestando senza interruzione sino a che la crema non aderisca più alla spatola. Avvertenze– La crema non deve mai bollire; perciò il fuoco deve sempre essere tenuto molto basso. Se la crema è troppo cotta e si presenta coagulata, versatela poco alla volta in una bottiglia, chiudetela con un tappo di tela pulita e agitate fortemente. se è troppo liquida, si può condensarla aggiungendo un pò di fecola. Prima di metterla al fuoco, potete profumarla con caffè, tè, liquori, buccia d’arancia. Come utilizzarla– Quando è piuttosto liquida (come nel caso di questa ricetta) di solito accompagna altri dolci; se viene incorporata in torte o paste deve essere più consistente riducendo di un terzo il latte. 

I GUANTI DOMESTICI

GUANTI DOMESTICI.JPG

E’ quasi indispensabile utilizzare i guanti per le pulizie domestiche. Questo perchè i guanti casalinghi non sono soltanto un aiuto per le pulizie ma è un vero strumento di bellezza, in grado di proteggere la pelle delicata delle mani dall’acqua e da tutti quei prodotti chimici (detersivi) che le minacciano, limitando così l’insorgenza di screpolature, irritazioni, micro tagli e lacerazioni. Lo strato di lattice di cui i guanti sono composti è utile non solo per isolare e proteggere la pelle da agenti chimici, ma anche per prolungare la durata di trattamenti estetici. Proteggerle con un semplice gesto è prezioso per mantenere giovani e belle le mani.

SMAGLIATURE POST PARTO

Se dopo il parto, si sono formate delle smagliature sul ventre praticate per una decina di minuti al giorno un massaggio circolare con una crema apposita. Appena è possibile, poi, esponete gradualmente al sole il ventre dopo averlo abbondantemente unto con grema grassa o, in mancanza d’altro, con olio di mandorle o di oliva. Con l’abbronzatura le smagliature si attenueranno molto, poichè il sangue richiamato in superficie dai raggi solari completerà l’opera delle creme e dei massaggi.

FATTORE DI PROTEZIONE

Il fattore di protezione (SPF) è l’indicazione, presente su tutti i prodotti solari, di quanto si può rimanere al sole senza scottarsi. Indica quale può essere il tempo di esposizione al sole rispetto al tempo di esposizione in caso di mancanza di protezione. Valori: – SPF da 6 a 10: bassa protezione, per pelli abbronzate – SPF da 15 a 20: media protezione, per pelli chiare e/o in casi di luce forte,- SPF da 25 a 30: alta protezione per le condizioni estreme (ghiacciai, tropici) per tutti i tipi di pelle e per quelle molto chiare;- SPF da 50 in su: protezione molto alta , per pelli delicate e particolarmente sensibili. Mettete sempre la crema protettiva con qualsiasi tipo di sole , per evitare i danni post esposizione, specialmente ai bambini .