IL BURRO IN CUCINA

Il burro, condimento essenziale di una quantità di pietanze, specie in alcune regioni d’Italia, dove prevale su tutti gli altri condimenti, ha un posto di primo piano nella gastronomia. Viene usato non solo come condimento, ma anche come salsa profumata in vario modo, da servirsi fredda o calda. Esiste infatti tutta una gamma di salse, dalle più semplici a quelle abbastanza complicate, come il famoso <<burro bianco>> dei francesi, una salsa celeberrima e molto delicata, da servirsi con il pesce bollito, che, senza presentare vere e proprie difficoltà, richiede tuttavia una certa esperienza. Alcuni burri sono preparati specialmente per guarnire le tartine che accompagnano il tè o gli aperitivi. Per questa utilizzazioni il burro deve essere di qualità e di freschezza perfette. Per maggiore eleganza, questi burri possono essere a volte colorati. Si usano allo scopo i colori speciali alimentari che vanno sempre dosati, perchè la colorazione deve essere in ogni caso delicatissima. Questi burri colorati si usano con la siringa per decorare il pesce bollito servito freddo. Per accentuare il colore del burro al naturale, si può aggiungere una puntina di zafferano.

L’ACQUA OSSIGENATA

L’acqua ossigenata è indispensabile in ogni cosa per i suoi numerosi usi. Chimicamente si tratta di acqua che contiene più ossigeno dell’acqua comune: è proprio questo ossigeno in eccedenza che le conferisce le proprietà per cui è così preziosa. Il prodotto puro non viene mai usato perchè può provocare pericolose esplosioni. per questo motivo quella che comunemente è chiamata acqua ossigenata (commerciale) è in realtà una mescolanza (soluzione) di acqua ossigenata, chimicamente pura, con acqua comune, in queste proporzioni: un litro di soluzione contiene 36 grammi di acqua ossigenata pura e 964 grammi di acqua comune. Dal farmacista possiamo acquistare acqua ossigenata a 12 oppure a 24 volumi. Che cosa significa “volume”? Possiamo dire, che il numero di volumi indica in quantità di ossigeno che l’acqua contiene e quindi può liquidare. L’acqua ossigenata a 24 volumi contiene,perciò, il doppio di ossigeno rispetto a quella a 12 volumi, quindi la sua azione è molto più forte. L’acqua ossigenata a 24 volumi serve per gli usi sugli oggetti (e come decolorante dei capelli), l’acqua ossigenata a 12 volumi serve per gli usi sulla persona.