I VANTAGGI DELL’ORA LEGALE

Come ogni anno, l’ultima domenica di ottobre è ormai consuetudine mandare indietro gli orologi di un’ora per sancire l’entrata in vigore dell’ora solare, valida fino al 31 marzo 2014.

Questo continuo cambio di ora, che contributo positivo ha fornito a noi tutti? 
Secondo le stime di Terna, nel 2013 l’ora legale ha permesso un risparmio complessivo dei consumi di energia elettrica pari a 543,8 milioni di kilowattora. In termini di spesa, considerando che un kilowattora costa in media al cliente finale circa 16,6 centesimi di euro al netto delle imposte, l’Italia ha evitato di spendere complessivamente circa 102 milioni di euro.
Un vantaggio enorme soprattutto nel periodo estivo, come luglio ed agosto, in cui le giornate sono più lunghe rispetto ad aprile, quindi possiamo ritardare nelle nostre case l’accensione delle lampadine.

IMPOSTE E TASSE

Ma chi ha inventato le tasse?Ecco una domanda che non pochi cittadini si sono posti un’infinità di volte. Naturalmente non si può rispondere con un nome preciso: le tasse non sono state inventate, ma sono la conseguenza logica di un sistema di vita in una comunità organizzata che si chiama << Stato >>.

Le imposte e tasse sono necessarie perchè lo Stato ha il dovere di provvedere alla sicurezza e al benessere dei cittadini che vivono nel suo territorio e per questo vengono spese ogni anno cifre sbalorditive. Il Fisco è l’insieme di tutti gli uffici creati dallo Stato per riscuotere dai cittadini (contribuenti) i danari che servono per far fronte ai bisogni della comunità. 

Nel linguaggio comune usiamo indifferentemente i termini << importi e tasse >> senza preoccuparsi di scegliere l’uno o l’altro a seconda dei casi. In realtà c’è differenza fra di essi. Le tasse rappresentano il costo di un servizio che è reso dallo Stato al cittadino ( es. spedire una lettera serve il francobollo, e questa è una tassa). Le imposte sono un contributo generale e obbligatorio che tutti i cittadini, in proporzione delle loro ricchezze, devono versare per mantenere i servizi goduti dalla collettività.