MAIONESE CHE IMPAZZISCE

La maionese è una emulsione di olio disperso in un liquido acquoso (limone o aceto bianco). A legarli insieme è la lectina, che nel tuorlo dell’uovo, e ha la caratteristica di essere una molecola lunga: un’estremità si unisce all’acqua, l’altra all’olio, avvolgendo le goccioline. Quando, mischiando con la frusta e aggiungendo l’olio a filo, la maionese s’ispessisce, significa che l’acqua non è sufficiente per mantenere in soluzione l’olio, in altre parole, la maionese impazzisce perchè è stato aggiunto troppo olio rispetto all’acqua. Per salvare la maionese si mette un pò del composto in un contenitore pulito, si aggiunge gradatamente un cucchiaino di acqua tiepida e si riprende a montare.  

LE BRETELLE

 

Le bretelle, fanno la loro comparsa nella seconda metà del XVII secolo, con il nome di brazzeruole, contemporaneamente alla moda dei calzoni corti e molto larghi presso la corte francese. Ricompaiono nel secondo decennio dell’Ottocento con inserti di materiale elastico, alternato a strisce di tessuto, alcune ricamate amorevolmente. Nel periodo di Napoleone viene scoraggiato l’uso virile dei gioielli, ma,tra gli accessori consigliati, si ricordano gli ornamenti delle bretelle in oro. La forma iniziale con due strisce separate viene sostituita, dopo il 1840, dalle due incrociate sulla schiena e fermate, ai lati davanti dei pantaloni , da una o due liste con asola. Nei primi anni del XX secolo la pubblicità delle bretelle GUYOT ne testimonia l’apprezzamento con lo slogan << portèes par tous les souverains>> (indossate da tutti i sovrani),unito alla fotografia, con esibizione di bretelle, del re inglese Edoardo VII. Sarà, poi, un principe di Galles ( Edoardo VIII ) uno dei responsabili del loro declino, a favore della cintura, proprio nel decennio della loro massima affermazione: gli anni Trenta-Quaranta.