L’ISOLA DI PLASTICA

L’isola di plastica è composta da 44 milioni di chili di rifiuti plastiche che stazionano nel Vortice del nord Pacifico, un’area in mezzo all’Oceano Pacifico in cui, per effetto delle correnti che confluiscono dal Giappone e dalla California, l’acqua ruota in senso orario attraendo e convergendo verso di sè tutta la plastica gettata a mare ( il 90% di rifiuti in mare sono di plastica). Discarica grande 5 milioni di chilometri quadrati con 100 milioni di tonnellate di Pet e Pvc, che sbriciolandosi minacciano i pesci e gli uccelli, spesso soffocati e uccisi per il blocco dello stomaco ed intestino. Invece l’architetto olandese Ramon Knoester vorrebbe creare un isola riciclata realizzata interamente in plastica. Se vuoi guarda il filmato in lingua straniera.

http://www.youtube.com/user/nosjournaalop3#p/u

LO YACHT DI DOLCE E GABBANA

yacht Dolce e Gabbana.jpg

Lo yacht di Dolce e Gabbana si chiama Regina d’Italia, è lungo 51 metri e largo 9,5. La sua costruzione si è svolta nei cantieri Codecasa di Viareggio. Nel suo interno ci sono 4 cabine per gli ospiti ed una palestra attrezzatissima. Su il Regina d’Italia non esiste la piscina, questo perchè i due stilisti ritengono ridocolo averla, quando a disposizione c’è il mare o l’oceano. Lo scivolo è la novità che Dolce e Gabbana hanno inserito per il divertimento loro e degli ospiti. E’ alto 8 metri è lungo circa 14 e finisce ad un metro d’altezza dall’acqua. E’ uno yacht fantastico, peccato che io e molti altri non possiamo salirci.