SMAGLIATURE DOVE COMPAIONO E QUANDO

Le smagliature hanno due punti di presenza dove apparire: il seno e il ventre. Sul seno compaiono quando si verifica la cosiddetta << ptosi >>; un cedimento del muscolo al quale il seno è appoggiato. Questo rilassamento può avere varie spiegazioni: un ingrassamento eccessivo che ha dilatato oltre misura, lacerandoli, i tessuti; un esaurimento che li ha indeboliti, provocando lo stesso inconveniente; un allattamento prolungato senza alcuna precauzione. Le smagliature del ventre, invece, si spiegano principalmente con la gravidanza e con un aumento abnorme del volume dei tessuti. Oltre che sul seno e sul ventre le smagliature si possono trovare all’attaccatura delle cosce e sulla parte alta del braccio, soprattutto nella parte interna, sotto l’ascella. Purtroppo la smagliature possono affliggere non solo le giovani mamme o le donne che seguono senza la guida del medico una rigida cura dimagrante, ma anche le ragazzine, magari di solo quindici-sedici anni. Le mamme potrebbero prevenire il pericolo e controllare seriamente la linea delle loro figliole negli anni della pubertà, in modo da metterle al riparo dalla tentazione di intraprendere cure dimagranti. Dovrebbero preoccuparsi di variare la loro dieta, arricchendola di vitamine, e imporre loro della ginnastica, perchè è il  movimento che irrobustisce i tessuti. Il problema << smagliature >> fra la gente che ancora è nei campi è pressochè sconosciuto, e lo è proprio èerchè costoro, con il loro lavoro, sottopongono a esercizio fisico la persona. 

SMAGLIATURE POST PARTO

Se dopo il parto, si sono formate delle smagliature sul ventre praticate per una decina di minuti al giorno un massaggio circolare con una crema apposita. Appena è possibile, poi, esponete gradualmente al sole il ventre dopo averlo abbondantemente unto con grema grassa o, in mancanza d’altro, con olio di mandorle o di oliva. Con l’abbronzatura le smagliature si attenueranno molto, poichè il sangue richiamato in superficie dai raggi solari completerà l’opera delle creme e dei massaggi.

LE SMAGLIATURE

Compaiono subdolamente, senza che nulla, in precedenza, abbia potuto far pensare a una simile eventualità. Non un dolore, non un pizzicore, non una fitta; nulla insomma che metta sull’avviso, che preannunci il pericolo. Le smagliature sono dei cedimenti del tessuto connettivo e di tutti i costituenti della pelle che la mantengono compatta, cedimenti che si verificano non soltanto in superficie ma anche in profondità. Sono, in parole povere, delle “crepe”, delle fessure più o meno profonde che si aprono nei punti in cui la pelle è meno elastica, e che acquistano un colorito bianco o rosa o rosso violaceo. Le smagliature, di solito, sono disposte longitudinalmente sui fianchi, trasversalmente sul seno, sul ventre, all’attaccatura delle cosce. Le smagliature in genere escono quando  i tessuti sono sottoposti a un grande sforzo (ingrassamento eccessivo, dilatazione provocata dalla gravidanza), può accadere che si verifichino delle lacerazioni dovute a mancanza di elasticità del tessuto stesso. L’elasticità della pelle dipende dalle nostre condizioni di vita. Non si fa abbastanza movimento, schiavi come siamo dei mezzi di locomozione. Le passeggiate a piedi sono state sostituite dall’uso dell’automobile; non si salgono le scale, poichè ci sono gli ascensori. Lo sport è praticato da una minoranza di persone. In queste condizioni è naturale che i tessuti perdano tono e elasticità. Un’altra causa sarebbe costituita dall’alimentazione: cibi sofisticati, alimentazione monotona e frettolosa, insufficienza di vitamine.